top of page

"Fondazione Prada e Saint Laurent celebrano la lunga e intensa collaborazione tra cinema e moda"

Cinema e moda si incontrano ancora con la “Soggettiva Pedro Almodovar” di Fondazione Prada e con Lux Æterna, il film di Gaspar Noé, parte di un progetto curato dal direttore creativo di Saint Laurent Anthony Vaccarello.


courtesy ©Fondazione Prada

A partire dal 6 giugno Fondazione Prada ha aperto le porte al pubblico in occasione della serie “Soggettiva”, l’iniziativa che invita personalità di ambienti diversi a condividere i film che hanno avuto un’importanza cruciale nel loro sviluppo personale e culturale. Questa volta, è proprio Pedro Almodovar a proporre 8 film spagnoli insieme a 9 suoi lungometraggi, e 4 film prodotti dalla casa di produzione fondata da Pedro e Augustin Almodovar, El Deseo. In passato, il regista ha collaborato con la casa italiana per la campagna Autunno/Inverno 2017.


courtesy ©Fondazione Prada

courtesy ©Fondazione Prada

Tra i film selezionati del regista sono inclusi Peppermint Frappé (Frappé alla menta), 1967 di Carlos Saura; El Verdugo (La ballata del boia), 1963 di Luis García Berlanga, El espíritu de la colmena (Lo spirito dell’alveare), 1973 di Víctor Erice e Furtivos, 1975 di José Luis Borau. Gli altri quattro sono Arrebato, 1979 di Iván Zulueta, Tésis (Tesis), 1996 di Alejandro Amenábar, Blancanieves, 2012 di Pablo Berger e Magical Girl, 2014 di Carlos Vermut.


courtesy ©Fondazione Prada

Ciascun film rappresenta qualcosa di importante per il regista e soprattutto per l’universo cinematografico spagnolo. Lo stesso regista ha dichiarato che alcuni di questi film non sono mai entrati nelle sale italiane, pertanto la Soggettiva a lui dedicata si potrebbe definire una riscoperta – solcando le orme dell’educazione culturale del regista- ma anche una prima scoperta per gli appassionati e gli studiosi. “Tralasciando il loro indubbio valore intrinseco, questi film hanno saputo eludere sapientemente le ferree e assurde norme della censura nazionale imposta dalla Chiesa cattolica” ha dichiarato Almodovar.


courtesy ©Fondazione Prada

Senza dubbio un’iniziativa dalla solida impronta culturale, quella istituita dalla Fondazione Prada, che collabora anche nell’edizione della serie Quaderni, un book che racchiude un focus sui film scelti e “Screened Desire”, un testo dedicato al lavoro di Almodovar scritto dal critico culturale e cinematografico Jordi Costa. La Soggettiva sarà disponibile al pubblico fino al 26 giugno 2019.


courtesy ©Vogue Italia

Un altro caso in cui il cammino della moda si incontra con quello cinematografico è quello di Lux Æterna, un film di Gaspar Noé svolto in collaborazione con il direttore creativo di Saint Laurent, Anthony Vaccarello. Il film è il quarto lavoro nato dal progetto artistico internazionale SELF. Inaugurato a novembre 2018, quest’iniziativa ha l’obiettivo di interpretare le sfaccettature, le particolarità e i messaggi più significativi della maison francese attraverso il lavoro e l’intervento creativo di collaboratori artisti, cineasti e fotografi.


courtesy ©Vogue Italia

courtesy ©Vogue Italia

Per questo quarto progetto, Anthony Vaccarello ha collaborato con il regista Gaspar Noé, realizzando un saggio di 50 minuti in cui si celebra l’arte di fare cinema e il mestiere dell’attore, vedendovi come protagoniste le attrici Béatrice Dalle e Charlotte Gainsbourg.

In merito al film, il direttore creativo ha detto: “Gaspar è uno dei più talentuosi artisti di oggi. Ammiro da sempre il suo lavoro. È stata una scelta istintiva per me. Mi piace il suo approccio narrativo, l'intero processo creativo. Abbiamo parlato di film sperimentali degli anni '60 e '70, in particolare di quelli di Kenneth Anger. L'unica cosa che gli ho chiesto è di improvvisare una storia. Che poi l'abbia girato con Béatrice e Charlotte ha fatto diventare realtà uno dei miei più forti desideri”.


courtesy ©Vogue Italia

scritto da Ludovica Mucci


תגובות


bottom of page