"LFW: House of Holland SS20"


All images here by Alessandro Lucioni c/o gorunway.com | courtesy of Vogue

"Dance the pain away" è il nome della collezione e si fa presto a capire perchè. Gli outfit proposti in passerella sono la reinterpretazione in chiave moderna e street della cultura rave degli anni '90, che Henry Holland evidentemente percepisce come liberatoria: una specie di trampolino di lancio verso un'esperienza catartica.


courtesy gorunway.com

courtesy gorunway.com

La club culture è tornata al centro dell'immaginario comune e House of Holland pesca dalla tradizione del secolo scorso per poi compiere un'operazione chirurgica minuziosa e aggiungere dettagli moderni agli outfit.

Dagli anni '90 arrivano i mini dress luccicanti con le spalline sottile, i sandali a listino e il trucco occhi, sempre di tonalità pastello ma reso prezioso dai brillantini. La pelle colorata della jumpsuit, le camice see-through di organza e i completi sporty sono invece ciò che Holland prende dai tempi correnti e danno una svolta fresca alla collezione. Anche le stampe, pur essendo "classiche" (un classico animalier e delle classiche righe) hanno qualcosa di psichedelico e divertente che ci piace moltissimo, come l'abito finale, abbinato al dolcevita, con stampa leopardata e dégradée di rosso, arancione e giallo. Insomma, se dovessi puntare su un total look per essere casual and cool, House of Holland sarebbe di certo la nostra prima scelta.


courtesy gorunway.com

courtesy gorunway.com

courtesy gorunway.com

courtesy gorunway.com

courtesy gorunway.com

courtesy gorunway.com

courtesy gorunway.com

courtesy gorunway.com

courtesy gorunway.com

courtesy gorunway.com



Words by Giulia Greco


#LATEST #latestmagazine #fashionweek #ss20 #HouseofHolland #readytowear #London