LVMH e Di Caprio per l’Amazzonia


foto: Victor Moriyama / Greenpeace


Il polmone del nostro pianeta brucia ormai da giorni e molti personaggi influenti del mondo del cinema, della musica e della politica si stanno mobilitando a far sì che gli incendi vengano spenti attraverso dichiarazioni e donazioni; basta pensare alla cifra donata da Leonardo DiCaprio pari a 5 milioni di euro, la cui notizia è stata diffusa qualche giorno fa.



Leonardo Di Caprio

Persino il colosso francese della moda LVHM si è prodigato a inviare fondi a favore della sopravvivenza dell’Amazzonia, riconfermando così il suo impegno per la salvaguardia del pianeta e dei beni dell’umanità, da ricordare il caso della Cattedrale di Notre Dame a Parigi.



Il patron di LVMH, Bernard Arnault

Bernard Arnault, presidente della compagnia, ha infatti donato 10 milioni di euro alla causa, una cifra che supera di gran lunga quella promessa dai membri del G7.



foto: Victor Moriyama / Greenpeace

“La protezione dell'ambiente non riguarda solo discorsi o firme di dichiarazioni, ma anche azioni concrete e collettive per poter fornire risorse agli specialisti locali per la salvezza del nostro pianeta.” ha dichiarato Yann Arthus-Bertrand, fotografo e presidente dell’associazione Goodplanetfoundation, nonché membro del consiglio della compagnia. “Sono orgoglioso che  LVMH partecipi a questo sforzo comune e spero che molti altri seguiranno l'esempio”.


words Ludovica Mucci


#LATEST #Latestmagazine #news #fashion #LeonardoDiCaprio #LVHM #Amazon #donation #Goodplanetfoundation #BernardArnault