top of page

MARINE SERRE - Il futuro della moda francese


Sulla scia della settimana della moda di Parigi, vi proponiamo uno sguardo sulla

storia della designer francese emergente Marine Serre. A soli 26 anni pu. gi. dire

di aver vinto il premio Galeries Lafayette, il premio LVMH e il rispetto dei suoi

pari. E questo senza dire che ha fatto solo due stagioni alla Paris Fashion Week.



Marine Serre PE19 - courtesy of Vogue

Marine Serre . cresciuta a Corrèze, nel sud-ovest della Francia. Ha giocato a tennis fin da giovane ad alto livello, che l’ha fortemente ispirata a creare pezzi che incorporano elementi di abbigliamento sportivo, come le zip. Il suo CV è da morire, tra gli stage da Alexander McQueen

(subito dopo la morte del designer), Dior, Maison Margiela e Raf Simons, ha lasciato le sue impronte digitali in varie case di moda. Ora lavora accanto a Demna Gvasalia per Balenciaga.



Marine Serre "Radical Call for Love AI17

La stessa designer lo dice, le sue influenze non hanno nulla a che fare con lo chic parigino. Nelle sue collezioni gioca con il cattivo gusto, i colori vivaci, le forme oversize. I suoi disegni sono anche incentrati su elementi di risparmio e di riproposizione per dare loro una seconda vita.

Ad esempio, ha creato borse con palle da palestra. Dalla sua prima collezione, "Radical call for love" per l’ AI17, ricordiamo i famigerati guanti da lavoro color-block.



Articolo in lingua originale di Gaétane Auffret


Comments


bottom of page